Comunicato di Solidarietà dall’Assemblea dei Lavoratori della Sanità e dei Servizi Sociali di Alicante

Printer-friendly version
Pubblichiamo qui di seguito il Comunicato dell’Assemblea dei Lavoratori della Sanità e dei Servizi Sociali di Alicante[1] in solidarietà con due diversi collettivi di lavoratori in lotta: i lavoratori metallurgici di Vigo (vedi Vigo: Los Métodos Sindicales Conducen a la Derrota”) e i lavoratori della Vesuvius de Langreo (che hanno pubblicato questo stesso comunicato sul loro blog: https://vesuviussomostodos.blogspot.com).

I temi relative alla solidarietà e all’estensione delle lotte costituiscono una preoccupazione chiave per molti lavoratori, particolarmente per quelli giovani. Questi temi esprimono una forma ancora embrionale della coscienza maturata a partire dalla crisi del capitalismo e sull’impossibilità di lottare da soli, con ogni settore di lavoratori isolato dagli altri e ogni categoria per sé stessa. Questi temi relativi alla solidarietà e all’estensione della lotta esprime una rottura rispetto alle tattiche sindacali che fanno affidamento invece solo sulla azienda, sul singolo settore, sulla categoria, insomma sul particolare.

Da questo punto di vista, è un segno positivo che dei collettivi di lavoratori prendano l’iniziativa di scrivere dei comunicati di solidarietà per esprimere le loro riflessioni e fare delle proposte, contribuendo in questo modo all’allargamento della discussione e dell’attività relative alla solidarietà di classe e all’estensione e all’unificazione della lotta.

CCI


Ai lavoratori delle acciaierie di Vigo; ai lavoratori della Vesuvius (Langreo); a tutti i lavoratori attualmente in lotta; e a tutti quelli che non hanno ancora cominciato la loro lotta

Noi, Assemblea di lavoratori dell’Afema di Alicante – che abbiamo trascorso tanti mesi di lotta per ottenere il pagamento dovuto dei salari e contro le condizioni precarie in cui lavoriamo con i disabili – vogliamo esprimere il nostro più profondo sostegno e la nostra solidarietà ai lavoratori della fabbrica Vesuvius di Langreo e ai lavoratori metallurgici di Vigo.

Entrambi questi collettivi, in maniera del tutto simile a noi, stanno subendo un attacco alle loro condizioni di vita. Usando l’attuale crisi economica come scusa, siamo minacciati di chiusura, licenziamenti mentre le condizioni di vita vanno in caduta libera.

Noi crediamo che, nonostante le apparenze, le nostre lotte abbiano una stessa origine e condividano gli stessi interessi: il soddisfacimento di nostri bisogni; la lotta per condizioni di vita decenti per noi, i nostri compagni, le nostre famiglie, ecc.; la difesa dei nostri interessi di classe. Queste sono le ragioni che ci hanno spinto ad esprimere un sentimento di fratellanza per tutti i lavoratori che sono in lotta, cercando in questo modo di creare un forum in cui i lavoratori possono esprimersi reciprocamente solidarietà, solidarietà che è la nostra principale arma di classe.

Con l’evoluzione delle nostre lotte noi siamo arrivati a due conclusioni che riteniamo essenziali:

  • Che la lotta deve essere condotta da noi stessi, attraverso le nostre assemblee, le nostre commissioni, la nostra mobilitazione, e che dobbiamo essere sempre sospettosi degli intermediari e dei professionisti che sono lontani dalle realtà sperimentate dalla classe operaia.
  • Che l’unica maniera perché la nostra lotta sia vincente è che si allarghi ad altri settori e che si raggiunga un’unità di lotta con questi. Andare oltre i confini delle nostre compagnie o dei nostri settori e tenersi informati sulle lotte di nostri altri compagni è l’unica strada per il successo. Perché, se il potere dello Stato, i padroni, i capi e i sindacati ci dividono, ci isolano e ci estraniano, la forza della classe operaia sta nella nostra unità, la nostra solidarietà, i nostri mezzi di comunicazione.

Ancora una volta salutiamo i nostri compagni di lotta di Vigo e di Langreo, così come le lotte di tutti i lavoratori dovunque si trovino, perché abbiamo capito che la loro lotta è la nostra lotta e speriamo che un giorno saremo capaci di contribuire alla loro lotta non solo con delle semplici parole.

UNA CLASSE, UNA LOTTA

Piattaforma dell’Assemblea dei Lavoratori della Sanità e dei Servizi Sociali della AFEMA (Alicante).



[1] Ricordiamo che abbiamo già pubblicato a proposito di questi lavoratori, su ICConline in lingua italiana, l’articolo Lotta all’AFEMA di Alicante (Spagna). Un’esperienza da riprendere

Geografiche: 

Patrimonio della Sinistra Comunista: