Dichiarazione sulle tensioni di guerra intorno alla Corea del Nord - International Communist Perspective (Corea del Sud)

Pubblicando qui di seguito una dichiarazione inviata dal gruppo International Communist Perspective (Corea del Sud) sulle tensioni imperialiste nella penisola coreana.

Abbiamo alcune critiche da fare a questa dichiarazione, in particolare alla focalizzazione sull'installazione del sistema missilistico THAAD, che potrebbe dare origine all'idea che delle singole campagne siano equivalenti alla lotta dei lavoratori per difendere i propri interessi rispetto alle esigenze della macchina di guerra. Non è attraverso la campagna contro questo o quel sistema di armi che la classe operaia può sviluppare la propria coscienza. Il compito dei rivoluzionari è di esporre l'impasse di tutto il sistema, mentre partecipa alle lotte per le richieste di classe che possono strappare le illusioni di una "unità nazionale" e sviluppare una reale solidarietà con i lavoratori di altri paesi.

Tuttavia, in questa dichiarazione riconosciamo la voce della classe operaia internazionale, una voce che denuncia gli imperialisti dell’intera classe capitalista (inclusi quelli presunti “comunisti”). Siamo quindi senza riserve solidali con i compagni dell’ICP e con tutti quelli che lottano per un reale internazionalismo in questa regione.

Per l’analisi della CCI della situazione, cliccare qui.


Critichiamo il governo di Moon JaeIn e gli Stati Uniti per l’installazione dei missili THAAD.

Rimozione dei missili THAAD! Lotta contro lo stato capitalista! Lotta contro i governi capitalisti e la minaccia della guerra imperialista!

Il 7 settembre, il governo di Moon Jae‐In e gli Stati Uniti hanno coercitivamente schierato dei missili Terminal High Altitude Area Defence (THAAD) sul Sungju-gun Sogong-ri contro l’opposizione della maggior parte della popolazione coreana, inclusi i residenti. Il dispiegamento dei THAAD nella Corea del Sud non contribuisce alla soluzione dei problemi relativi agli armamenti nucleari della Corea del Nord e alla pace nell'Asia orientale. È solo un ipocrita gioco sulla sicurezza. Questo programma non solo aumenta la minaccia di guerra a favore della forza imperialista americana, ma finisce anche per assegnare alla Corea del Sud il ruolo di frontiera della guerra imperialista.

Affermiamo ancora una volta che lo scopo dello sviluppo di armi nucleari da parte della Corea del Nord è un massacro genocida contro la popolazione, in particolare contro la classe operaia, anche se la Corea del Nord insiste che l'arma nucleare è a garanzia del suo regime. Inoltre, non dimentichiamo mai che l'unica forza che ha usato armi nucleari e che ha massacrato civili indiscriminatamente in guerra è stato l'imperialismo americano. La storia ha dimostrato che i due sistemi, che sono diversi nella penisola coreana, sono gli stessi in termini di sfruttamento della classe operaia e sono il nemico assoluto della classe operaia. I lavoratori non dovrebbero stare da nessuno dei due lati.

L’acutizzazione delle tensioni nell’Asia Orientale mostra le tendenze distruttive del capitalismo. Tuttavia, i recenti conflitti hanno aumentato i rischi per l'umanità molto più di prima. Questa volta, c'è uno scontro crescente tra molte forze. Gli Stati Uniti, la Cina, il Giappone e la Corea del Nord stanno accelerando la corsa agli armamenti.

Due guerre mondiali, la guerra di Corea e numerose guerre hanno sempre recato un dolore insostenibile alla classe operaia. Oggi, la classe operaia in Asia Orientale non dovrebbe più sacrificarsi nel mortale ciclo vizioso del capitalismo. Solo la classe operaia può salvare l'umanità dalla barbarie. A tal fine, la classe operaia deve sfuggire al circolo vizioso del nazionalismo e del militarismo. L'unica soluzione è che i lavoratori della Corea del Sud e della Corea del Nord, inclusi i lavoratori della Cina, degli Stati Uniti e del Giappone, combattono contro la propria classe dirigente.

Il dispiegamento dei missili THAAD da parte del governo Moon, che finge di perseguire la denuclearizzazione della penisola coreana, non contribuirebbe a limitare lo sviluppo nucleare della Corea del Nord, ma piuttosto a versare olio sul fuoco del confronto militare connesso con la concorrenza delle armi nucleari. La decisione di aggiungere e dispiegare i missili THAAD mostra anche l’ipocrisia e l’incompetenza della dichiarazione del governo di Moon che persegue una politica di pace, un processo democratico e una diplomazia indipendente. È un’espressione della natura politica e di classe dell’attuale governo che serve gli interessi delle classi imperialiste e dominanti.

Contro il governo di Moon Jae-In, che ha commesso crimini non minori di quello del governo della Corea del sud di Park Geun-hae in meno di quattro mesi dalla vittoria alle elezioni presidenziali,

La classe operaia deve rompere con la "fantasia Moon Jae-In", secondo cui il governo di Moon perseguirebbe una pulizia dei mali accumulati e un cambiamento di regime.

La classe operaia dovrebbe rifiutare di formare un fronte unito e di collaborare con il governo di Moon.

La classe operaia dovrebbe combattere contro il dispiegamento dei missili THAAD, così come contro il governo capitalista e la minaccia di guerra in Corea.

  1. Ci opponiamo sia alle minacce imperialiste degli Stati Uniti e dei suoi alleati alla Corea del Nord (minacce di guerra, campagne di sicurezza) che allo sviluppo di armi nucleari da parte della Corea del Nord contro di loro.
  2. Sia l'imperialismo statunitense, che ha effettivamente macellato civili con armi nucleari, che le armi nucleari della Corea del Nord, che sono destinate per un'altra guerra, sono i più grandi disastri della classe operaia. La classe operaia si oppone a tutte le armi nucleari.
  3. Noi non possiamo credere a nessuna "politica di pace" dei paesi capitalisti-imperialisti che da un lato reclamano “la pace”, mentre incitano alla concorrenza degli armamenti e minacciano la guerra nell'interesse del proprio regime capitalista.
  4. Noi dichiariamo che solo la lotta internazionale dei lavoratori e la rivoluzione proletaria potrà porre fine alla minaccia della barbarie, della guerra imperialista e della distruzione nucleare che minacciano l'umanità sotto il capitalismo.
  5. Rimozione dei missili THAAD! Lotta contro i governi capitalisti e la loro minaccia di guerra imperialista oltre i confini di tutti gli stati capitalisti.

I lavoratori non hanno patria da difendere!

Lavoratori di tutto il mondo, unitevi!

7 Settembre 2017

International Communist Perspective